Argomento di grande importanza per il mantenimento dell'acqua della nostra piscine, ed anche per il tempo da dedicare alla gestione della stessa. Esistono ormai tre sistemi di filtrazione per l'acqua della piscina. La filtrazione a sabbia, a cartuccia ed a calza. Esiste anche la filtrazione a farina fossile di diatomee, ormai in disuso. In questo articolo volevamo parlarvi della filtrazione a cartuccia. La filtrazione a cartuccia è quella che, oggi, va per la maggiore nelle piscine medio/piccole. Fino ai 15/20 metri cubi circa. Dicevamo oggi ,perché fino a qualche anno fa le cartucce erano usate anche per piscine molto grandi. Anche 200 metri cubi. La filtrazione a cartuccia ha il suo forte nel grado di filtrazione , nella superficie filtrante e nella semplicità dell'impianto. Il grado di filtrazione, la capacità di trattenere le impurità, nelle cartucce arriva infatti fino 15/20 micron, la sabbia tradizionale fino a 50 micron. La superficie filtrante è sicuramente un grande vantaggio dei filtri a cartuccia. Anche filtri di piccole dimensioni sono dotati di grande aree di filtrazione, generalmente le cartucce sono "plissettate" ossia la carta di cui sono composte è ripiegata molte volte.



 Cartuccia Filtrante per Piscina 

                                                Cartuccia Filtrante per Piscina


La superficie di filtrazione è data quindi da tutte le pieghe presenti nella cartuccia. Ecco perché "piccole" cartucce sono a servizio di medie piscine. E' bene considerare che la cartuccia è un'elemento dell'impianto di filtrazione. L'altro è la pompa. E' quindi molto importante che la pompa sia dimensionata bene, in funzione delle cartuccia e dei metri cubi di acqua presenti in vasca, per avere dei buoni risultati in termini di pulizia e di circolazione dell'acqua. Dicevamo della semplicità dell'impianto. Un'impianto con filtro a cartuccia è generalmente composto da un monoblocco con pompa di filtrazione e filtro.

                                                filtrocartuccia .          

Ciclicamente, almeno una volta la settimana, si ferma la pompa, si chiudono le valvole e si estrae e si pulisce la cartuccia. Per un'ottima pulizia della cartuccia si può usare l'apposita spazzola oppure l'idro-pulitrice avendo cura di non esagerare. Ecco perché le piscine medio/piccole sono spesso dotate di filtrazione a cartuccia. Ci sono però anche altre considerazioni da fare. Come dicevamo in precedenza la cartuccia filtra di più della sabbia tradizionale. Ecco che questo in alcuni casi può essere una fonte di lavoro in più. Nel caso in cui la piscina dovesse diventare verde ecco che con la cartuccia sarà più difficile recuperarla. Con acqua verde si intensificano i lavaggi da eseguire sulla cartuccia, con la filtrazione a cartuccia è impossibile usare flocculante, prodotto che aiuta a chiarificare l'acqua. Anche l anti alghe contenente sali quaternari di ammonio, utile come preventivo per le alghe, sarebbe da evitare con la cartuccia.


Il consiglio è quindi , se proprio dovete (per questioni comunali) o volete , quello di acquistare un filtro a cartuccia di buona qualità e con già una cartuccia di ricambio. In questo modo accelerate le operazioni di lavaggio. La cartuccia "sporca" è bene che sia lasciata a riposo in acqua e anti-calcare. In questo modo la sporcizia si staccherà più facilmente durante il lavaggio

P.S. : Evitate di esagerare con la pressione del l'idro-pulitrice.......................  

 

                        Cartuccia distrutta


By Massimo FavaVannini Aqua & Pool snc

Copyright © 2020 Vannini Aqua & Pool S.n.c. - P.Iva 02814791204
Company Info | Privacy policy | Cookie policy

OrangePix - Web Agency a Biella