Oggi volevamo affrontare un argomento che, secondo noi, è molto importante. Il meteo. Questo elemento è spesso sottovalutato o, peggio ancora, tralasciato. L'acqua della nostra piscina è sensibile alle variazioni di temperatura ed alle variazioni metereologiche. Il caso più comune è dopo un temporale. Durante il periodo estivo è possibile che periodi di grande caldo siano interrotti da temporali intensi e che causano drastici e consistenti cali di temperatura. Tutto questo per l'acqua della piscina è uno stress. Stress che causa il degrado dell'acqua facendola diventare prima color panna e, se non si interviene in modo corretto e tempestivo, poi verde. Altra condizione a cui prestare attenzine è il caldo elevato. Periodi molto lunghi di grande caldo fanno aumentare la temperatura dell'acqua. L'innalzamento della temperatura dell'acqua provoca un aumento di consumo di prodotto chimico per mantenere i valori di riferimento consigliati. Il nostro consiglio è quello di effettuare analisi dell'acqua più frequenti, anche tre volte a settimana, e di tenere il valore del cloro alto (circa 1,5 ppm) e il valore del ph tra 7.0 e 7.2.  Altra cosa è quella di lasciare in funzione , se la pompa lo permette, l'impianto 24 ore al giorno fino allo schiarimento dell'acqua. Nei casi più "gravi" può essere necessario effettuare un trattamento shock dell'acqua.

                                                

Copyright © 2020 Vannini Aqua & Pool S.n.c. - P.Iva 02814791204
Company Info | Privacy policy | Cookie policy

OrangePix - Web Agency a Biella