COPERTURA INVERNALE PER PISCINA: COME SCEGLIERE QUELLA GIUSTA?

Quando si parla di chiusura della piscina, tra le varie operazioni da effettuare, c’è anche la copertura della vasca con un apposito telo.


Le coperture invernali servono a proteggere l’acqua da sporco, alghe e batteri, che potrebbero formarsi durante la stagione di inutilizzo, e il rivestimento della vasca - liner, piastrelle, ecc. – da intemperie e raggi solari.

 

DI COSA TENERE CONTO NELLA SCELTA DI UNA COPERTURA INVERNALE PER PISCINA?


Per prima cosa dovresti tenere conto di:


  1. Superfice e misure della vasca
  2. Tipologia della piscina: fuori terra, skimmer o bordo sfioro?
  3. Il posizionamento della vasca: è un luogo molto “ventoso”, è presente molta vegetazione?
  4. La presenza di bambini o animali domestici che potrebbero accidentalmente cadere in piscina
  5. Il sistema di disinfezione dell’acqua: tradizionale (cloro) o elettrolisi del sale?


Rispondere a queste, ti aiuterà a definire la tipologia di copertura invernale di cui avrai bisogno.

In commercio ce ne sono diverse.

 

COPERTURE PER PISCINE FUORI TERRA

Se hai una piscina fuori terra, ci sono due soluzioni:


Con drenaggio centrale: che permette di filtrare l’acqua piovana trattenendo sulla superficie le grosse impurità, come foglie e rami secchi, e riduce al minimo la possibilità di stagnazione dell’acqua sul telo. Scegliere un telo con drenaggio ha anche un altro vantaggio: la pioggia va a reintegrare nuova acqua nella piscina a costo zero.  


Senza drenaggio centrale: in questo caso, per mantenere il telo asciutto, il nostro consiglio è quello di dotarti di una pompa di svuotamento teli così da evitare che le piogge creino “una piscina sulla piscina”. 



Sia nell’uno che nell’ altro caso i sistemi di ancoraggio sono formati principalmente da corde o ganci elastici e il telo dovrà essere circa 70 cm più grande dello specchio d’acqua per consentire di essere fissato in modo corretto senza che accidentalmente la piscina possa scoprirsi.

 

COPERTURE PER PISCINE INTERRATE


 A differenza dei teli per le piscine fuori terra, in questo caso i sistemi di ancoraggio possono essere diversi, in base alla tipologia di piscina:


Serbatoi perimetrali: è il sistema più comune ed è formato da diversi tubolari (serbatoi appunto) che, dopo essere stati riempiti di acqua, andranno posizionati lungo i bordi della vasca così da impedire al telo di muoversi. MOLTO IMPORTANTE: per piscine di grandi dimensioni – 4x8 o maggiori – è consigliato l’utilizzo della pompa di svuotamento teli per scongiurare la possibilità che il peso delle piogge abbondanti faccia cadere nella vasca il telo e con esso tutto lo sporco che ristagna sulla superficie.


A picchetti o pioli a scomparsa nel pavimento: in questo caso, il fissaggio avviene tramite tiranti elastici che fanno in modo da mantenere il telo teso sull’intera superficie della vasca. Per questo motivo, questa tipologia di copertura è anche dotata di drenaggio di acqua piovana e generalmente ha dimensioni che superano lo specchio d’acqua solo di 30/40 cm. 




COPERTURE PER PISCINE A BORDO SFIORO


Solitamente, per le piscine con il bordo sfioratore – proprio per la conformazione della vasca - si preferisce una copertura skin-freeze, con fissaggio a picchetti o a pioli e il drenaggio centrale, ma questo non vieta di utilizzare anche coperture a serbatoi perimetrali (maggiormente usate in caso di piscine a skimmer).

In quest'ultimo caso, l’unico aspetto al quale si dovrà porre attenzione è la posizione dei serbatoi che, invece di essere lasciati sui bordi, andranno adagiati nel canale di sfioro per conferire maggiore stabilità.



 

IN CASO DI ELETTROLISI DEL SALE…


Partiamo da una premessa: con l’elettrolisi del sale, affinché il processo di disinfezione avvenga correttamente è necessario che in acqua sia presente una determinata concentrazione di sale (a seconda dell’impianto). Va da sé che se il volume dell’acqua aumenta e il sale rimane costante, la concentrazione diminuisce e non si ha una corretta disinfezione.

Per questo motivi quindi, una copertura con sistema di drenaggio potrebbe non essere la scelta migliore.

 

SE HO BAMBINI E/O ANIMILI DOMESTICI?


Una soluzione potrebbe essere il telo di sicurezza che, oltre a proteggere la piscina nei periodi di inutilizzo consente anche di renderla più sicura così da scongiurare possibili incidenti.

Ne esistono di due tipi, con sistemi di fissaggio e portate diverse.

Se vuoi approfondire, trovi maggiori info in questo articolo.

 

CONCLUSIONI


Come hai potuto constatare, esiste una copertura invernale per ogni piscina e per ogni esigenza (e anche per tutte le tasche).


Quello che ci sentiamo di consigliarti, comunque, è di investire sempre alcuni minuti del tuo tempo per fare tutte le valutazioni e scegliere il prodotto più adatto alle tue necessità (e a quelle della tua piscina) in modo da mantenere la vasca in buone condizioni.


Ti è stato utile questo articolo?

Faccelo sapere nei commenti qui sotto oppure condividilo con i tuoi amici.

 

Ricorda che puoi seguirci anche su Facebook, Instagram e Telegram.

Copyright © 2022 Vannini Aqua & Pool S.r.l. - P.Iva 02814791204
Company Info | Privacy policy | Cookie policy | Preferenze Cookie